Raccoglitori    Riciclatori    Impianti di Trattamento
Imprese/PA    Officine   


Imprese/PA
Produttori/Importatori
Raccoglitori/Riciclatori
Trasportatori

Testo di: Gea Nogara
A.N.CO.

Difendere l'ambiente
nel mercato globale

Ad Assisi il convegno dell’Associazione Nazionale Concessionari Consorzi, da 35 anni impegnata a coniugare le esigenze dei propri associati con l’economia e la sostenibilità.
Ottantadue n°4 Ottobre 2017

Trentacinque anni di impegno associativo sono un bel traguardo e per festeggiarlo A.N.CO. ha chiamato a raccolta gli associati nel sereno scenario di Assisi per una due giorni particolarmente ricca di contenuti.
Tra le novità approvate in Assemblea oltre al nuovo Codice Etico Associativo, la costituzione del gruppo A.N.CO. YOUNG.  “In tale gruppo - sottolinea il Presidente Franco Venanzi - vengono riposte le attese e le aspettative della nuova classe dirigente associativa del futuro. I componenti avranno un ruolo propositivo rivolto all’innovamento di idee e di tecnologie con l’intento di rendere sempre più efficace e dinamica l’attività di A.N.CO. a favore dei propri associati. A.N.CO. YOUNG  è l’abbrivio verso un cambio generazionale indispensabile”. Ma “bruciando i tempi” proprio per fornire un ulteriore servizio agli associati e per informarli sulle novità in ambito informatico e tecnologico, ad Assisi è stato presentato anche il progetto RIUSA. “È un database su rifiuti e scarti costantemente aggiornato - spiega Venanzi - creato al fine di incentivare la rigenerabilità delle risorse e contribuire a rendere più circolare il sistema economico”.
Tour di Assisi, cena di gala, consegna di targhe commemorative per il 35° anno di attività dell’Associazione, spettacolo di illusionismo ed equilibrismo hanno fatto da piacevole corona alla prima giornata.
Nella seconda giornata di lavori, il convegno “A.N.CO.: La continuità... insieme” ha offerto nuovi approfondimenti e spunti di riflessione.
Moderato dall’esperto ambientale Paolo Pipere, il dibattito ha visto la partecipazione di Franco Venanzi, del presidente di Cobat, Giancarlo Morandi, dei presidenti di Conoe, Giorgio Cammarota, e di Conou Paolo Tomasi, del vice presidente di Cobat, Tommaso Campanile, di Camillo Ricci, AD di Eprcomunicazione, di Antonio Lazzarinetti, AD di Viscolube, e di Maurizio Donnabella, AD di Ramoil. I loro interventi si sono articolati sul futuro dei particolari settori di riferimento, con focus sulla nuova governance dei consorzi conseguente alla pubblicazione dei nuovi schemi di Statuto tipo e del ruolo centrale che tali sistemi andranno ad assumere nella gestione dei rifiuti in applicazione della economia circolare, sull’innovazione tecnologica, sulle possibili prossime scelte dei mercati di riferimento, sulle ricadute occupazionali e sulle evoluzioni che necessariamente chiameranno anche le aziende associate A.N.CO. a nuove sfide.



reati ambientali in calo, ma la guerra è ancora lunga
Presentato nella Sala della Lupa a Montecitorio il Rapporto di Legambiente “Ecomafia 2017: le storie e i numeri della criminalità ambientale in Italia”.
Da Ottantadue
a Tre?
Tra quanto le batterie al Litio saranno più numerose di quelle al piombo? E l’Italia è pronta ad affrontare questa transizione?
Cobat porta in Senato la mobilità green
Audizione del Consorzio davanti alla Commissione Lavori Pubblici e Territorio per parlare di auto elettriche, evoluzione degli accumulatori e storage.
Da Bari a Trieste, tra le eccellenze italiane c’è Cobat
Il direttore operativo Claudio De Persio: “I dati relativi al riciclo sia in Puglia che in Friuli sono più che soddisfacenti. Non raccogliamo rifiuti, ma prodotti”.
A Trieste Calcina
Iniziative Ambientali
Elia Calcina, responsabile commerciale: “Non bisogna aver paura dei rifiuti, essi possono infatti rivelarsi una risorsa se opportunamente recuperati”.
Il presidio pugliese
per l’economia circolare
Il titolare Nicola Veronico: “Quarant’anni fa non era facile parlare di temi green. Noi invece, come il Consorzio, abbiamo sempre creduto nella tutela dell’ambiente”.
Difendere l'ambiente
nel mercato globale
Ad Assisi il convegno dell’Associazione Nazionale Concessionari Consorzi, da 35 anni impegnata a coniugare le esigenze dei propri associati con l’economia e la sostenibilità.
Le pile portatili
salgono in cattedra
Ha preso il via “Una Pila alla Volta”, contest nazionale per la corretta gestione di pile e accumulatori portatili, rivolto a migliaia di squadre composte da ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni. In palio buoni acquisto per un valore complessivo di oltre 55.000 euro da spendere in attrezzature didattiche e sportive.
Coniugare l’impegno ecologico con quello sociale
Alla scoperta della green society è un viaggio fatto di storie -ne sono state raccolte 101- che attraversano tutte le regioni italiane, in territori diversi, con protagonisti e motivazioni molto variegate.
Le Stelle Blu
del Mediterraneo
si presentano
al Salone Nautico
Il progetto multimediale è la naturale evoluzione dell’iniziativa “Cobat e il Mare” e punta a diventare un riferimento nell’ambito del turismo marittimo eco-sostenibile
Importante accordo
Ecolamp - Cobat
A Roma firmato l'accordo per il fine vita delle lampade.