Raccoglitori    Riciclatori    Impianti di Trattamento
Imprese/PA    Officine   


Imprese/PA
Produttori/Importatori
Raccoglitori/Riciclatori
Trasportatori


COBAT INFORMA

A Matera il corso
di giornalismo Laura Conti

Incontrare i giovani e parlare con loro del proprio lavoro è sempre stimolante, ma nello stesso tempo non è facile trovare un gruppo di ragazze e ragazzi interessati al confronto.
Ottantadue n°5 Novembre 2017

Forse questa del confronto è proprio la ragione primaria che spinge il presidente di Cobat Giancarlo Morandi a dedicare mezza giornata all’incontro con i frequentatori del corso di giornalismo Laura Conti, corso voluto da Legambiente e diretto da Luca Biamonte.
Il Corso EuroMediterraneo di giornalismo ambientale Laura Conti, giunto alla XVI edizione, si è tenuto per il primo anno in Basilicata, a Maratea e Matera. Il percorso formativo, residenziale e a tempo pieno, è durato 6 settimane e ha previsto 220 ore di lezione, tra teoria e pratica. Rivolto a giornalisti professionisti e pubblicisti, cui è offerta la possibilità di ottenere i crediti formativi richiesti dall’Ordine dei Giornalisti ai fini della formazione continua obbligatoria, il corso è aperto anche a laureati o diplomati interessati a conoscenze di base e tecniche dell’informazione ambientale e della comunicazione pubblica.
L’iniziativa ha ricevuto i seguenti patrocini: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Comune di Maratea, della Fondazione Matera 2019, di Kyoto Club, Federparchi, di Res4Med, della Federazione Italiana Media Ambientali e di Enea.
“Parlare di economia circolare ai giovani non è semplice, normalmente in altre occasioni si è dovuto constatare come i termini “economia circolare” siano completamente sconosciuti - racconta il presidente di Cobat - ma ad un corso di giornalismo voluto da una organizzazione ambientalista questo non era ovviamente possibile e così l’illustrazione del caso Cobat come esempio di economia circolare ha interessato tutti i partecipanti all’incontro. Certamente destano sempre stupore i risultati ottenuti da Cobat nel campo delle batterie esauste al piombo, quando ho ricordato come l’attività del consorzio abbia evitato al nostro pianeta una miniera lunga venti chilometri per estrarre il minerale per avere le stesse quantità di piombo prodotte con il riciclo.”
Stupore che poi è virato in forte curiosità quando si è affrontato il problema del riciclo dei pannelli fotovoltaici, per il quale Cobat ha adottato un sistema finanziario e organizzativo che poi ha fatto scuola, tanto da essere adottato come modello dal nostro governo.
“L’interesse dei futuri giornalisti - prosegue Morandi - è ancora aumentato nel valutare le necessità di raccolta e riciclo riguardanti tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche che vedono l’Italia fanalino di coda in Europa.”


Ecomondo. I prodotti
rinascono nel Cerchio
della Vita
È il Cerchio della Vita il tema portato da Cobat a Ecomondo. Una linea continua che si rigenera è l’emblema perfetto dell’economia circolare che il Consorzio promuove da quasi 30 anni.
Chi inquina limita
la nostra libertà
Essere liberi è per chiunque la prima necessità per una vita piena ma purtroppo in ogni angolo della nostra società vi sono mille e mille impedimenti al conseguimento di una vera libertà personale.
La mobilità
sarà elettrica
A Ecomondo la Conferenza Nazionale su città e trasporti sostenibili. Comuni e aziende investono sempre di più nelle auto elettriche. Nissan lancia un veicolo con 450 km di autonomia.
Il riciclo diventa
arte insieme
a Cobat
Alla grande fiera internazionale di Rimini il Consorzio ha dato spazio alla creatività di due artisti per promuovere il messaggio dell’economia circolare.
Fine vita dei veicoli,
un accordo innovativo
Autodemolitori e Cobat alleati per la tracciabilità e il riciclo delle componenti dei veicoli. All’assemblea nazionale Car, Gifuni e De Persio hanno illustrato il servizio.
RAEE
“Open scope”
Si ampliano raccolta e riciclo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche
Eco-Bat, il bosco
in fabbrica
A Marcianise, nella terra dei fuochi, per risanare suoli inquinati, l’azienda leader mondiale nel settore del piombo ha scelto la rivoluzionaria e paradigmatica soluzione offerta dalla natura.
Gli italiani credono
nelle rinnovabili
Presentato a Milano il XV Rapporto “Gli italiani e il solare”. Elevata la fiducia nelle energie pulite, e metà dei nostri connazionali comprerebbe un’auto elettrica.
Continua il viaggio
alla scoperta
del meglio d’Italia
Dalla Capitale economica d’Italia alla Grande Mela, passando per Olbia, Caserta e Ragusa. Panorama valorizza le eccellenze del Paese, portandole per la prima volta anche all’estero.
Lo stress colpisce pure i sistemi ecologici e sociali
Tim Jackson: “Questo libro nasce da un rapporto commissionato dal governo britannico. L’idea era quella di rivisitare l’idea di crescita economica, in particolare del conflitto tra la crescita infinita e l’ambiente."
A Matera il corso
di giornalismo Laura Conti
Incontrare i giovani e parlare con loro del proprio lavoro è sempre stimolante, ma nello stesso tempo non è facile trovare un gruppo di ragazze e ragazzi interessati al confronto.
Social innovation:
Hitachi guarda al futuro
All’Hangar Bicocca di Milano l’Hitachi Social Innovation Forum. Un evento di portata internazionale per parlare di nuove tecnologie.