Testo di: Matteo Filacchione
SPECIALE ECOMONDO

Il riciclo diventa
arte insieme
a Cobat

Alla grande fiera internazionale di Rimini il Consorzio ha dato spazio alla creatività di due artisti per promuovere il messaggio dell’economia circolare.
Ottantadue n°5 Novembre 2017

Il riciclo diventa arte insieme a Cobat. Il Consorzio ha deciso infatti di dare spazio alla creatività di due artisti per promuovere a Ecomondo il messaggio dell’economia circolare. Nello stand principale sono state messe in mostra le opere firmate da Davide Lazzarini, mentre nel padiglione dello spazio Città Sostenibile Gregorio Pampinella ha proposto un work in progress catturando l’attenzione dei visitatori.
“Ogni anno cerchiamo uno strumento in più per parlare al pubblico del valore della circular economy, di quanto sia importante garantire un nuovo riutilizzo a un prodotto giunto a fine vita - spiega Chiara Bruni, responsabile comunicazione di Cobat - Questa volta abbiamo puntato sul tema del Circle of life trasformando rifiuti in opere d’arte. Lazzarini ha infatti creato sculture a forma di animali di ogni specie riutilizzando in particolare i Raee, mentre Pampinella ha lavorato in un corner nel padiglione della Città Sostenibile con una colorata e splendida installazione fatta di pneumatici fuori uso. Siamo soddisfatti sia di questa iniziativa, sia del grande riscontro in termini di visitatori e interesse avuto dal nostro stand”. Sulla stessa lunghezza d’onda Luca Margherita, head of communication di Merlo spa. “L’arte è uno strumento importante per veicolare un messaggio, e noi l’abbiamo utilizzata per far capire il valore del riciclo - commenta Margherita - Riciclare è già di per sé un’arte, e Cobat è maestro in questo. Vogliamo fare capire che non esistono rifiuti, che un prodotto deve e può trovare sempre una nuova vita. Lazzarini, con le sue sculture proposte anche a livello europeo, e Pampinella, lavorando sugli pneumatici fuori uso, ci hanno aiutato nel parlare di queste tematiche in modo originale ed efficace”.
I due artisti hanno così illustrato le loro creazioni. “Ho utilizzato materiali difficilmente smaltibili, cercando di rappresentare figure di animali un po’ aggressive per dare l’idea di quanto possa essere pericoloso abbandonare nell’ambiente sostanze non biodegradabili - dice Lazzarini - Si tratta di materiali che in qualche modo ci tornano indietro, e che andrebbero invece da subito riciclati. Per dare vita alla mie sculture utilizzo quindi tutto quello che mi capita per le mani, dai RAEE ai pezzi di motore, dalle plastiche ai metalli. Lavoro insomma un po’ di tutto”.
“Per Cobat ho ideato e proposto un’installazione a cavallo tra la pittura e la scultura, realizzata in diretta nella quattro giorni di Ecomondo davanti agli occhi del pubblico - spiega invece Pampinella - Ho utilizzato quattro pneumatici di scarto per dare vita a un’opera artistica, dimostrando così che anche a fine vita questi copertoni sono tornati utili, con nuove idee e colori. Ho lavorato creando una composizione con protagonista la figura del cerchio allo scopo di supportare la campagna di sensibilizzazione di Cobat a sostegno dell’ambiente”.


Da 30 anni in campo per l’economia circolare
In trent’anni di attività Cobat ha avviato al riciclo ben 5 milioni di tonnellate di rifiuti tecnologici. E anche il 2017 è stato un anno positivo.
Economia Circolare
Le aziende manifatturiere stanno affidando agli istituti di ricerca la progettazione dei loro prodotti non solo per conseguirne facilità ed efficacia nel loro impiego, ma anche per garantire il recupero dei materiali che li compongono quando non saranno più utilizzabili.
Con Sammontana il gelato è amico dell’ambiente
Prodotti sani, consumi energetici minimi, riciclo di materiali e imballaggi, iniziative ecologiche in scuole e spiagge. Questa la scelta green della celebre azienda del Barattolino.
Neda Ambiente fvg
“Il gruppo e l’innovazione sono la nostra forza”
Vincenzo Grieco Pullé, detto Annibale, è l’amministratore delegato di Neda Ambiente FVG: “Investiamo nella formazione, nella tecnologia e nelle risorse umane”.
“L’Italia può guidare l’Europa nella sostenibilità”
Intervista al nuovo presidente di Legambiente Stefano Ciafani. Con lui abbiamo parlato del Pacchetto Europeo sull’Economia Circolare e delle battaglie della sua associazione.
Obiettivo Terra 2018: grandiosa immensità
Le Tre Cime di Lavaredo vincono il concorso “Obiettivo Terra”. Bellissime le foto in gara:
un omaggio alla meraviglia della natura.
Nasce il Circular
Economy Network
Tredici grandi aziende e consorzi alleati
della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile
per promuovere economia circolare,
buone pratiche e innovazione di sistema.
La gestione rifiuti
ha un ruolo chiave
nel cambiamento
Il libro parte da una riflessione critica sullo sviluppo sostenibile e propone un’interessante definizione dei fondamenti della green economy.
Le imprese
di fronte
all’emergenza
ambientale
Aziende e operatori del settore si sono confrontati in merito alle strategie da mettere in campo per minimizzare i rischi e incrementare la sostenibilità
La “Pallanuoto
per tutti”
insieme a
TRS Ecologia
“L’acqua, questo incredibile elemento attorno al quale ruota la vita, rende possibile l’impossibile"