COBAT INFORMA

La “Pallanuoto
per tutti”
insieme a
TRS Ecologia

“L’acqua, questo incredibile elemento attorno al quale ruota la vita, rende possibile l’impossibile"
Ottantadue n°2 Maggio 2018

Sostenibilità a tutto tondo per TRS Ecologica che si distingue anche nel sociale mettendo in campo, o meglio in piscina a Piacenza, il primo torneo nazionale “Pallanuoto per Tutti” che si è svolto lo scorso 18 marzo.
Grande il successo con un entusiasmo travolgente e contagioso fin dalla prima mattina con l’arrivo delle squadre e i loro supporter al seguito. A fare gli onori di casa il presidente della Kosmo TRS Claudio Dodici, i dirigenti e gli organizzatori tra i quali Simona Pantalone, presidente di Water Polo Ability, co-organizzatrice del torneo e una delle artefici della rinascita della pallanuoto paralimpica.
Pubblico in fermento all’arrivo dei campionissimi Alex Giorgetti, Massimo Giacoppo, Laura Perego, Andrea Razzi e Stefano Luongo. “Se non avessimo conosciuto le gesta in campo nazionale ed internazionale di questi campionissimi - sottolinea Claudio Dodici - avremmo potuto definirli “i ragazzi della porta accanto” vista la naturalezza con cui si sono intrattenuti a chiacchierare con il pubblico, prestandosi serenamente ad autografi e foto ricordo. Fa veramente onore a questi ragazzi rinnovare il loro impegno ed il loro sostegno per la promozione di questa disciplina”.
Cinque le squadre partecipanti: Delfini Blu Sicilia, Don Calabria Veneto, Kosmo TRS Emilia-Romagna, Water Polo Ability Lombardia (vincitrice del torneo) e Octopus Roma Lazio, ognuna abbinata ad un “campionissimo”. 
“L’acqua, questo incredibile elemento attorno al quale ruota la vita, rende possibile l’impossibile e all’interno di una piscina con una calottina in testa non esistono più differenze fra ragazzi con disabilità, ragazzi normodotati, ragazzi di una volta e campionissimi. Sono tutti uniti da un comune denominatore, lo sport, lo sport della pallanuoto. Il primo seme è stato gettato, l’obiettivo era quello di far conoscere ai piacentini la possibilità di praticare questo sport meraviglioso anche per i ragazzi con disabilità” ci dice Claudio Dodici presidente della Kosmo TRS “L’auspicio è quello di dar vita ad una squadra integrata che possa partecipare a manifestazioni come queste a livello nazionale. E perché no, un domani, ad un vero e proprio campionato”. 


Nel dna del sistema Cobat
la garanzia di un successo
Nel 1988 viene istituito Cobat come Consorzio Obbligatorio per le Batterie esauste per poi trasformarsi, con la liberalizzazione del 2008, in un sistema di raccolta e riciclo multifiliera.
L’impegno dei produttori
è prioritario
Senza l’impegno dei produttori a farsi carico economicamente dei progetti dei loro prodotti, in modo che siano completamente riciclabili, e senza analogo impegno economico per diffondere la cultura del riciclo presso tutti gli operatori sarà estremamente difficile ripetere il successo ottenuto con le batterie esauste.
La responsabilità
del produttore
è l’aspetto chiave
Il direttore operativo di Cobat Claudio De Persio:
“Il produttore deve occuparsi non solo del riciclo dei materiali, ma anche del riutilizzo del bene sul mercato”.
15 agosto 2018: cosa cambia
nella gestione dei RAEE
Il Decreto n. 49/2014, presto in vigore, prevede novità importanti nella gestione dei rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.
Riclassificazione
delle categorie
di AEE
Open Scope,
istruzioni per l’uso
Dall’iscrizione al registro AEE alle comunicazioni, dalle nuove “famiglie” di prodotti ai beni esclusi: un prezioso vademecum.
Quali i prodotti esclusi
Esempi e approfondimenti in merito a queste categorie di prodotti AEE esclusi dal decreto legislativo n. 49/14 sono contenuti nel documento pubblicato dal Ministero dell’Ambiente, del Territorio e del Mare.
Ambiente, green economy e rifiuti zero nel nuovo
Contratto di Governo
L’accordo politico che ha portato Giuseppe Conte alla guida del Governo prevede anche una parte specifica dedicata all’economia circolare e al contrasto ai reati ambientali.