COBAT INFORMA

Le imprese
di fronte
all’emergenza
ambientale

Aziende e operatori del settore si sono confrontati in merito alle strategie da mettere in campo per minimizzare i rischi e incrementare la sostenibilità
Ottantadue n°2 Maggio 2018

Difendere l’ambiente e promuovere la sostenibilità porta vantaggi anche dal punto di vista economico. È uno degli aspetti più importanti emersi durante il convegno “Le imprese di fronte all’emergenza ambientale” organizzato da The Ruling Companies Association all’hotel Four Seasons di Milano. Aziende e operatori del settore si sono confrontati in merito alle strategie da mettere in campo per minimizzare i rischi e incrementare la sostenibilità. Tra i relatori sono intervenuti Isabella Goldmann (Amministratore delegato di Goldmann & Partners), Giancarlo Morandi (presidente di Cobat), Luca Paolazzi (economista indipendente) e Dario Scaffardi (vice presidente di Saras). 
I partecipanti hanno posto l’accento su come negli ultimi dieci anni l’impegno delle imprese in campo ambientale sia enormemente cresciuto. Oggi quasi nessuno mette in discussione un orientamento a favore della sostenibilità, dove si minimizzi l’impatto sull’ecosistema generale e locale. Le azioni concrete finora attuate rischiano però di non essere ancora sufficienti per garantire un futuro al pianeta. Occorre quindi uno sforzo maggiore anche da parte di Governi e istituzioni sovranazionali a favore dell’economia circolare e dell’ambiente. 
«Dal 1998 The Ruling Companies è impegnata a promuovere la cultura d’impresa, anche grazie alla collaborazione delle 120 aziende a noi associate - spiegano Patrizia Gaverzi, vicepresidente, e Antonio Ambrosetti, Amministratore delegato - Rispetto a qualche tempo fa c’è una nuova sensibilità verso i temi ambientali. Le imprese sono un organismo che per loro natura fanno ciò che conviene, e oggi sta diventando sempre più conveniente occuparsi di sostenibilità in quanto i consumatori, i dipendenti e i mercati in generale sono sempre meno disponibili a comprare, lavorare o investire in aziende che non si occupano di sostenibilità. Questa è già di per sé una buona notizia. La domanda diventa allora: andiamo a una velocità sufficiente oppure no?» Questa corsa contro il tempo per trasformare il sistema economico e produttivo da lineare a circolare è dunque la prossima sfida da vincere. Al più presto.

Cobat Tyre
Da 30 anni di esperienza Cobat nella gestione dei rifiuti tecnologici nasce la società consortile specializzata nella raccolta e riciclo degli pneumatici fuori uso
Ora la politica
passi ai fatti!
Cobat continuerà ad occuparsi con sempre più determinazione della realizzazione dell’economia circolare che rimane la sua missione istituzionale.
Fintyre il leader degli pneumatici sceglie cobat
Il Gruppo numero uno nella distribuzione di gomme per veicoli si allea con il nuovo operatore Cobat Tyre: una partnership per la raccolta e lo smaltimento di PFU in tutta Italia.
Circular economy e RAEE: fusione Cobat-Ecoelit
La piattaforma Cobat per la raccolta e il riciclo si allarga al settore degli elettroutensili. L’intesa nasce da un comune patrimonio storico basato su innovazione e difesa dell’ambiente.
La corsa ad ostacoli dell’economia circolare
Morandi, presidente di Cobat: “Serve un sistema per garantire l’universalità della raccolta, con regole per assicurare il servizio anche dove economicamente non conviene”.
“I crimini ambientali
rubano il futuro”
Il seminario sulla legge contro gli ecoreati promosso da Cobat e Legambiente ha fatto tappa a Bologna e Bari. Il generale Giove: “Massimo impegno contro questi gravi illeciti”.
Recuperate a Capri
33 tonnellate
di batterie
Importante intervento green sull’isola da parte di Cobat e dell’azienda partner IT Risorse: avviati al riciclo gli accumulatori della funicolare che trasporta ogni giorno migliaia di turisti.
Nuova vita
ai materiali
per avere un futuro
La circular economy non è un concetto astratto, riguarda il nostro oggi e il nostro domani. Occorre informare tutti in merito al fatto che le risorse sono finite.
L’economia circolare
per un mondo migliore
Quanto durerà lo smartphone che abbiamo in tasca oggi? Due, tre anni? Ci penseranno comunque un aggiornamento software o la forza di persuasione del marketing a farlo fuori.
Quando foto e natura diventano poesia
La decima edizione di “Obiettivo Terra”, promossa con la main partnership di Cobat, è stata lanciata a dicembre 2018 nel corso dell’incontro “I Patrimoni dell’Umanità italiani.
Mobilità elettrica, Motus-E cerca nuovi talenti
Una “call for ideas” e una “call for startup” per selezionare nuove idee ed iniziative inerenti la mobilità elettrica.