Testo di: Matteo Filacchione
e_mob 2019

e_mob, a Milano
il festival della
mobilità elettrica

Dal 26 al 28 settembre si terrà a Milano l’evento nazionale dedicato ai veicoli non inquinanti: convegni, studi, esposizioni e una giornata riservata al popolo dell’elettrico.
Tra i promotori Class Onlus e Cobat.
Ottantadue n°3 Luglio 2019

Una decina di anni fa le auto elettriche erano una chimera: pochi ne parlavano, ancor meno ci credevano. Oggi qualcosa è cambiato e anche se nel nostro Paese la percentuale di veicoli green in circolazione è ancora insufficiente, molti passi avanti sono stati fatti. La sensibilità verso la mobilità sostenibile e la necessità di avere un’aria meno inquinata nelle nostre città sono temi di stretta attualità sempre più sentiti dalla popolazione e dalle istituzioni. Se si è arrivati a questo risultato e se la strada verso la rivoluzione elettrica è stata finalmente imboccata lo si deve anche a eventi come e_mob, la Rassegna nazionale della mobilità sostenibile, e all’impegno messo in campo da tante associazioni, enti locali, consorzi e operatori del settore come Class Onlus, Cobat, Comune di Milano, Enel X, Gruppo Hera, Motus-E, Regione Lombardia e tanti altri. 
La macchina organizzativa per la prossima edizione di e-mob si è già messa all’opera da tempo e tutto è pronto per la terza edizione di questo Festival dell’eMobility in programma dal 26 al 28 settembre 2019 a Milano. La location sarà ancora una volta Palazzo Lombardia, sede della Regione, dove l’anno scorso la manifestazione richiamò oltre 21.000 visitatori. Ora l’obiettivo è quello di crescere ancora di più, anche grazie a diverse novità pensate proprio per l’edizione 2019. L’appuntamento è stato ufficializzato con le delibere del Comune di Milano, della Regione Lombardia e della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, i tre enti istituzionali appartenenti al Comitato promotore. 
Le prime buone notizie sono già arrivate con l’approvazione da parte del Governo di alcuni dei provvedimenti chiesti dai relatori di e_mob alla rassegna del 2018: l’avvio degli incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici e le agevolazioni all’installazione di wall box presso le abitazioni private. Un successo che non appaga gli organizzatori, consapevoli che la strada della transizione dai combustibili fossili alla “corrente” è appena cominciata. 
«Da risolvere restano molte questioni, tra cui il persuadere gli ancora numerosi scettici in merito alla validità della scelta elettrica - spiegano i promotori di e_mob - Una soluzione non solo efficace per ridurre l’inquinamento e le emissioni di gas serra causa dei cambiamenti climatici, ma pure per rendere più sostenibili i bilanci economici del Paese». 
Intanto c’è un dato positivo, forse ancora contenuto, ma si tratta comunque di un’inversione di tendenza da cogliere e alimentare. «Giugno 2019 è stato il mese nel quale si è registrato il record assoluto di immatricolazioni di auto elettriche a livello italiano - aggiungono i tecnici di e_mob - I dati parlano di 1.455 unità consegnate, pari allo 0,8% del mercato mensile, la percentuale più alta mai avuta nel nostro Paese».
Per sedurre gli scettici, la 3° edizione di?e_mob muterà in un Festival dell’eMobility da vivere in allegria grazie alle numerose iniziative di intrattenimento pensate per dare una “scossa” al desiderio di muoversi a zero emissioni. Tra queste citiamo la possibilità di vedere da vicino i mezzi del futuro, come autobus e veicoli di prossimità elettrici, e di provare l’esperienza di guida di differenti tipologie di veicoli: modelli della micromobilità, bici a pedalata assistita, scooter, moto e auto elettriche. 
Non mancheranno poi dibattiti, studi, presentazione di dati relativi all’utilizzo di veicoli a emissioni zero, per arrivare a proposte concrete di azione da presentare agli enti locali e alla politica. In questo consisterà la Conferenza Nazionale della Mobilità Elet-trica, cuore di e_mob dalla prima edizione e capace di attrarre nel 2018 un pubblico di 1.495 persone solo per le 16 sessioni convegnistiche. La 3ª edizione della rassegna man-tiene la struttura su tre giornate dedicate a istituzioni, all’approfondimento tecnico-scientifico e al grande pubblico. 
Giovedì 26 settembre si parlerà di “Un futuro di buone pratiche”. La giornata di lavori si aprirà con le proposte per il futuro del Comitato promotore inserite nella Carta Metropolitana della Mobilità Elettrica, il documento contenente le soluzioni per rendere i Comuni a misura dei veicoli ad emissioni zero. Buone pratiche già in parte adottate da molte delle oltre 130 amministrazioni locali firmatarie, alcune delle quali condivideranno le esperienze virtuose durante e_mob per favorire la “rivoluzione elettrica dal basso”. Saranno attesi i massimi rappresentanti del Governo.
Il tema di venerdì 27 settembre riguarderà invece “Le soluzioni eco degli esperti”. Durante la giornata, riservata in particolare agli incontri tecnico-scientifici, verranno affrontate le principali tematiche della mobilità elettrica, dallo sviluppo della rete di ricarica alla diffusione dei mezzi green nel trasporto pubblico locale e nei servizi di sharing e di logistica dell’ultimo miglio. Tra i temi cardine dell’edizione 2019 ricordiamo le proposte per ridurre il costo di ricarica di mezzi privati e pubblici, le disposizioni per poter installare i sistemi di ricarica nei condomini, l’approfondimento sulle novità per i servizi pubblici di prossimità e la presentazione della filiera italiana per il recupero, il riuso e il riciclo delle batterie. A dibattere, per individuare criticità e promuovere soluzioni efficaci per rendere gli spostamenti dei veicoli a batterie sempre più accessibili ed economici, ci saranno i responsabili di atenei, associazioni, centri di ricerca e del qualificato comitato scientifico di e_mob. In questo campo spicca l’impegno di Cobat: il Consorzio impegnato da trent’anni a promuovere l’economia circolare nel nostro Paese ha infatti avviato una serie di studi, insieme a università, centri di ricerca e aziende, per dare una seconda vita agli accumulatori attraverso lo storage elettrico in modo da riutilizzare le batterie allo scopo sia di limitare l’inquinamento, sia di abbattere i costi delle batterie  e quindi dei veicoli elettrici. 
La giornata di sabato 28 settembre sarà poi dedicata all’incontro con il cosiddetto “popolo elettrico”. Un gran finale della tre giorni aperto a cittadini, studenti e a tutti coloro che già utilizzano o vogliono dotarsi di un veicolo non inquinante. I visitatori potranno intrattenersi in momenti di confronto ludici e tecnico esperienziali. Un sabato italiano all’insegna della condivisione della cultura elettrica ravvivata dal raduno nazionale dei possessori di mezzi elettrici, appuntamento sempre molto partecipato tanto che l’anno scorso i 130 posti disponibili andarono esauriti in pochi giorni. Un’occasione per confrontarsi e apprendere da chi ha già fatto la scelta elettrica tutti i vantaggi di guidare a zero emissioni. 
La manifestazione, i convegni e tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. E_mob avrà anche una grande promozione online e social, con foto e informazioni che viaggeranno sul sito www.emob-italia.it e su facebook, instagram, twitter, linkedin e sulla web TV Cobat. Per chi vorrà conoscere da vicino opportunità e benefici della mobilità sostenibile sarà un’occasione da non perdere.


Tre giorni “elettrici”

“e_mob” è un coordinamento di istituzioni, aziende e associazioni attive nel promuovere la mobilità elettrica come strumento per rendere più sostenibile il comparto dei trasporti. Organizza “e_mob”, il più importante evento in Italia legato ai temi della mobilità elettrica col fine di diffondere la cultura di un sistema ambientale sostenibile, anche tramite la Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica. La manifestazione si terrà giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 settembre

Comitato promotore
Comune di Milano, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, a2a, ATM Milano, Class Onlus, Cobat, Gruppo Hera, Enel X, Edison.

Comitato scientifico
Adiconsum, AGENS, Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio, Amsa, ANACI, CEI CIVES, Cisambiente, Confindustria ANCMA, Elettricità Futura, INNOVHUB, Link Campus University, Motus-E, RSE, United, Utilitalia.

Patrocini
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Anci, Fondazione Cariplo.

Città promotrici della Carta della Mobilità Elettrica
Milano, Torino, Firenze, Varese, Bologna.


e_mob, a Milano
il festival della
mobilità elettrica
Dal 26 al 28 settembre si terrà a Milano l’evento nazionale dedicato ai veicoli non inquinanti: convegni, studi, esposizioni e una giornata riservata al popolo dell’elettrico.
Tra i promotori Class Onlus e Cobat.
Le batterie di accumulatori elettrici: queste sconosciute
Le attuali auto elettriche non sono il punto di arrivo della transizione verso una mobilità più attenta all’ambiente: appena saranno messi a punto nuovi accumulatori elettrici vedremo un’accelerazione ulteriore alla loro diffusione.
Auto elettrica alla soglia di un nuovo paradigma: ma il passaggio è lento e non mancano i detrattori
Le case automobilistiche annunciano nuovi modelli elettrici. I dati migliori di diffusione riguardano i Paesi Nordici dove sono state attuate misure efficaci di sostegno al mercato.
Filiera “e-mobility” un’occasione
di rilancio
e riconversione per
le imprese italiane
Entro il 2030 potrebbero essere oltre 10.000 le aziende “made in Italy” operanti nel settore della mobilità elettrica, per un fatturato di quasi 100 miliardi di euro.
Olimpiadi invernali
a impatto zero
I Giochi Olimpici di Milano-Cortina saranno un’occasione importante per promuovere la sostenibilità ambientale. Da e_mob una piattaforma di proposte per la mobilità green.
Economia circolare, la ricarica arriva dalle batterie al litio
Le batterie dei veicoli elettrici sono più difficili da trattare a causa dell’infiammabilità del litio, ma possono diventare un’opportunità se inserite in un percorso virtuoso di circular economy.
Auto elettriche d’altri tempi
È una storia che forse nessuno ricorda e pare incredibile ma nel 1900 il 34% delle vetture circolanti a New York, Boston e Chicago avevano un’alimentazione elettrica.
Un secolo record:
da 0 a 100 all’ora
Con lo sviluppo dell’elettrotecnica, nascono gli accumulatori al piombo acido che, dalla fine dell’Ottocento, alimentano le prime vetture elettriche. Una rivoluzione epocale.
Il summit degli avvocati sul diritto delle fonti rinnovabili
di energia
L’evento, realizzato anche grazie al supporto di Cobat, ha visto la partecipazione di importanti relatori che hanno fornito una panoramica a tutto tondo delle regole italiane in materia.
e-Mobility Festival
Milano
Palazzo della Regione
il 26 - 27 - 28 settembre

3^ Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica

- Smart City
- Micromobilità
- Sharing Mobility
- Mobilità Elettrica