Testo di: Gea Nogara
LIBRI SCELTI

Due libri
per riflettere

Sonam Sherpa
Storia di un uomo che accompagna in vetta
i più grandi alpinisti della terra

di Jean-Michel Asselin
Corbaccio
2012 - Pagine 160 - euro 18,60


Cobat si appresta alla sua grande missione in Nepal, al laboratorio Piramide dell’EvK2cnr nei pressi del campo base dell’Everest. Proponiamo la lettura di questo libro, la storia autentica di Sonam Sherpa,  per offrire uno spaccato della vita nepalese ed in particolar modo di quella degli Sherpa.
Sonam non è andato a scuola ma parla molte lingue e sa contare molto bene. E’ nato in un villaggio senza acqua corrente ed elettricità nella Valle del Solu Khumbu, quella che si percorre per andare al campo base dell’Everest.
Oggi lavora ventiquattr'ore su ventiquattro e passa la vita al telefono quando non si sposta da un aereo all’altro.
Sonam Sherpa non porta più la cesta sulla testa come i suoi genitori: dopo aver fatto il portatore, il cuoco, la guida, oggi è proprietario della più grande agenzia di trekking del Nepal e dà lavoro a milleottocento persone. Con suo fratello Ang Tshiring possiede inoltre una compagnia aerea che con i suoi diciassette aerei  copre oltre il 50% dei voli interni nepalesi.
Un uomo che si è fatto da sé, un uomo di successo e forti tradizioni, conosciuto e stimato da una schiera infinita di “malati dell’Himalaya” per l’affidabilità e qualità dei suoi servizi ma anche  per la sua capacità di credere negli uomini al di là del business.



2052 - Scenari globali per i prossimi quarant’anni
di Randers Jorgen
in collaborazione con WWF
Edizioni Ambiente
2013 - Pagine 336 - euro 25,00


A quarant’anni di distanza Randers Jorgen, uno dei coautori del tanto discusso e criticato “I limiti dello sviluppo” pubblicato nel 1972 su incarico del Club di Roma, fa il punto su quanto è successo e prova a delineare il futuro globale da qui al 2052. Dopo quarant’anni  oramai si ammette che le conclusioni dello studio del ’72 erano in gran parte corrette. Servendosi una quantità impressionante di dati elaborati da supercomputer potenti e da una quarantina di esperti nei vari settori, per i prossimi quarant’anni  Randers  mette ora a disposizione dei lettori una guida per interpretare e gestire le nuove prefigurate turbolenze. Cinque le macro questioni sul campo: il capitalismo, la crescita economica, la democrazia, l’equità intergenerazionale e l’impatto delle società sul clima globale. Da come si affronteranno questi cinque problemi di importanza basilare perché coinvolgono i sistemi di base e i concetti che influenzano la vita quotidiana di ognuno, si delineeranno  e si modellerà il nostro futuro.












Cobat Tyre
Da 30 anni di esperienza Cobat nella gestione dei rifiuti tecnologici nasce la società consortile specializzata nella raccolta e riciclo degli pneumatici fuori uso
Ora la politica
passi ai fatti!
Cobat continuerà ad occuparsi con sempre più determinazione della realizzazione dell’economia circolare che rimane la sua missione istituzionale.
Fintyre il leader degli pneumatici sceglie cobat
Il Gruppo numero uno nella distribuzione di gomme per veicoli si allea con il nuovo operatore Cobat Tyre: una partnership per la raccolta e lo smaltimento di PFU in tutta Italia.
Circular economy e RAEE: fusione Cobat-Ecoelit
La piattaforma Cobat per la raccolta e il riciclo si allarga al settore degli elettroutensili. L’intesa nasce da un comune patrimonio storico basato su innovazione e difesa dell’ambiente.
La corsa ad ostacoli dell’economia circolare
Morandi, presidente di Cobat: “Serve un sistema per garantire l’universalità della raccolta, con regole per assicurare il servizio anche dove economicamente non conviene”.
“I crimini ambientali
rubano il futuro”
Il seminario sulla legge contro gli ecoreati promosso da Cobat e Legambiente ha fatto tappa a Bologna e Bari. Il generale Giove: “Massimo impegno contro questi gravi illeciti”.
Recuperate a Capri
33 tonnellate
di batterie
Importante intervento green sull’isola da parte di Cobat e dell’azienda partner IT Risorse: avviati al riciclo gli accumulatori della funicolare che trasporta ogni giorno migliaia di turisti.
Nuova vita
ai materiali
per avere un futuro
La circular economy non è un concetto astratto, riguarda il nostro oggi e il nostro domani. Occorre informare tutti in merito al fatto che le risorse sono finite.
L’economia circolare
per un mondo migliore
Quanto durerà lo smartphone che abbiamo in tasca oggi? Due, tre anni? Ci penseranno comunque un aggiornamento software o la forza di persuasione del marketing a farlo fuori.
Quando foto e natura diventano poesia
La decima edizione di “Obiettivo Terra”, promossa con la main partnership di Cobat, è stata lanciata a dicembre 2018 nel corso dell’incontro “I Patrimoni dell’Umanità italiani.
Mobilità elettrica, Motus-E cerca nuovi talenti
Una “call for ideas” e una “call for startup” per selezionare nuove idee ed iniziative inerenti la mobilità elettrica.