Testo di: Giancarlo Morandi - Presidente Cobat
EDITORIALI

Cobat, un passato a
garanzia del futuro

Ottantadue n°6 Dicembre 2017

Questo numero di Ottantadue rappresenta in modo significativo lo stato dell’arte della vita di Cobat.
I suoi articoli, le inchieste, gli approfondimenti culturali, l’illustrazione di casi di eccellenza: tutto questo ha un preciso significato per il più grande consorzio che si occupa di raccolta e riciclo di apparecchiature elettriche ed elettroniche e batterie.
Nel momento in cui in casa Cobat si pensa a come celebrare i trent’anni trascorsi a lavorare in difesa dell’ambiente con i propri soci e le aziende di logistica e riciclo associate, questo numero rappresenta, se pur indirettamente, il cammino percorso e contemporaneamente apre uno sguardo sul futuro.
I dieci anni trascorsi come partner di Italian Amala Onlus simboleggiano in pieno la capacità di Cobat di guardare lontano al di fuori del perimetro del lavoro giornaliero per farsi carico di problemi che il nostro mondo si trova oggi ad affrontare in molti territori del nostro pianeta e che riempiono tutti noi di grande responsabilità sociale.
È stato proprio in funzione di questa visione che il consorzio già diversi anni fa ebbe il riconoscimento dell’organizzazione dell’ONU che si occupa di ambiente con l’approvazione dei suoi bilanci (economici e sociali) da parte dell’UNEP: unico consorzio in Europa ad avere avuto quel riconoscimento, sino all’attribuzione della “targa d’oro” della “Carta della terra” nello scorso 2012.
L’illustrazione dei due casi di eccellenza imprenditoriale in Sardegna ed in Sicilia sono un esempio del lavoro di ricerca effettuato negli anni di aziende che non solo sapessero svolgere le attività a cui erano chiamate dalla collaborazione con Cobat ma che avessero anche nella loro filosofia aziendale lo stesso spirito di servizio verso la comunità, accompagnato dalla capacità di guardare con intelligenza ai bisogni ambientali della propria comunità.
I ragionamenti sugli sviluppi futuri delle normative europee e sui cambiamenti filosofici in atto nel settore industriale bene individuano l’applicazione che la governance di Cobat ha fatto come proprio tratto distintivo: prepararsi già oggi ad affrontare i problemi che le nostre attività industriali e sociali incontreranno nel futuro.
Infine le bellezze della nostra Terra, illustrate da foto uniche, rappresentano il logico premio di tutti coloro che dentro e insieme a Cobat hanno lavorato, lavorano e lavoreranno per salvaguardare il nostro pianeta in modo che continui ad essere la bella casa che ognuno di noi desidera.



Da 30 anni in campo per l’economia circolare
In trent’anni di attività Cobat ha avviato al riciclo ben 5 milioni di tonnellate di rifiuti tecnologici. E anche il 2017 è stato un anno positivo.
Economia Circolare
Le aziende manifatturiere stanno affidando agli istituti di ricerca la progettazione dei loro prodotti non solo per conseguirne facilità ed efficacia nel loro impiego, ma anche per garantire il recupero dei materiali che li compongono quando non saranno più utilizzabili.
Con Sammontana il gelato è amico dell’ambiente
Prodotti sani, consumi energetici minimi, riciclo di materiali e imballaggi, iniziative ecologiche in scuole e spiagge. Questa la scelta green della celebre azienda del Barattolino.
Neda Ambiente fvg
“Il gruppo e l’innovazione sono la nostra forza”
Vincenzo Grieco Pullé, detto Annibale, è l’amministratore delegato di Neda Ambiente FVG: “Investiamo nella formazione, nella tecnologia e nelle risorse umane”.
“L’Italia può guidare l’Europa nella sostenibilità”
Intervista al nuovo presidente di Legambiente Stefano Ciafani. Con lui abbiamo parlato del Pacchetto Europeo sull’Economia Circolare e delle battaglie della sua associazione.
Obiettivo Terra 2018: grandiosa immensità
Le Tre Cime di Lavaredo vincono il concorso “Obiettivo Terra”. Bellissime le foto in gara:
un omaggio alla meraviglia della natura.
Nasce il Circular
Economy Network
Tredici grandi aziende e consorzi alleati
della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile
per promuovere economia circolare,
buone pratiche e innovazione di sistema.
La gestione rifiuti
ha un ruolo chiave
nel cambiamento
Il libro parte da una riflessione critica sullo sviluppo sostenibile e propone un’interessante definizione dei fondamenti della green economy.
Le imprese
di fronte
all’emergenza
ambientale
Aziende e operatori del settore si sono confrontati in merito alle strategie da mettere in campo per minimizzare i rischi e incrementare la sostenibilità
La “Pallanuoto
per tutti”
insieme a
TRS Ecologia
“L’acqua, questo incredibile elemento attorno al quale ruota la vita, rende possibile l’impossibile"